Il CBD per gli animali: quali sono gli effetti? - Cannabis Light news

CBD per animali: un trattamento davvero efficace

Il CBD sbarca negli studi veterinari e contribuisce a rimettere in piedi i nostri animali domestici. Detta così questa frase suona bizzarra, ma in effetti, perché no? Il CBD, fratello “buono” del contestatissimo THC, è un cannabinoide non psicoattivo, già impiegato con successo per la cura di alcune patologie dell'uomo, e negli Stati Uniti, dove questa sostanza è legale, viene da tempo utilizzato per trattare alcune patologie dei nostri amici a 4 zampe.

Le terapie a base di CBD per animali sono ancora ignorate dalla maggior parte degli addetti ai lavori, eppure cominciano a far sentire la loro voce alcuni veterinari, che testimoniano gli eccezionali risultati ottenuti con la somministrazione del CBD.

 

CBD per animali: cos'è e come funziona

Il CBD per animali non è nient'altro che lo stesso cannabidiolo utilizzato per gli esseri umani. A differenza del THC, non ha effetti psicoattivi, ma si limita a generare un profondo stato di rilassatezza e benessere. Insomma, no, Fuffi non si sballerà!

Il CBD funziona sul tuo animale da compagnia esattamente come agisce su di te, attraverso il sistema endocannabinoide. Forse non lo sai, ma anche il tuo corpo produce cannabinoidi endogeni e la stessa cosa fa il tuo cane: quando questi si legano a specifici recettori, il corpo reagisce producendo alcune percezioni sensoriali e influenzando il tono dell'umore.

Ecco quindi spiegato perché il CBD può rivelarsi una vera fortuna per il tuo animale sofferente! Il cannabidiolo, andando ad agire sul sistema nervoso del tuo cane o gatto, contribuirà ad alleviare alcuni fastidiosi sintomi e a migliorare aspetto e qualità della vita.

 

CBD per gatti e cani: come agisce?

Il CBD per animali domestici può essere utilizzato nel trattamento di molte patologie e ogniqualvolta sia necessario migliorare lo stato psico-fisico del tuo amico a 4 zampe.

Le sue proprietà antinfiammatorie lo rendono un efficace coadiuvante delle terapie tradizionali e, agendo direttamente sul recettore CB1, il cannabidiolo è in grado di ridurre significativamente il dolore, anche cronico.

Il CBD può contribuire a migliorare le funzioni digestive del tuo animale, rilassando lo stomaco e prevenendo il vomito, ma sarà anche un valido alleato nel supportare il suo sistema immunitario.

Nonostante non vi siano sufficienti dati scientifici a supporto di tale tesi, molti veterinari di formazione olistica sostengono di aver osservato significative riduzioni di masse tumorali negli animali trattati con CBD.

Se poi per il tuo animale non c'è più nulla da fare, sappi che con il CBD puoi donargli un prezioso comfort nei suoi ultimi giorni di vita: l'animale sarà più rilassato, non subirà livelli di stress troppo alti e, nel caso di dolori, lo aiuterai a sopportarli meglio.

In ogni caso, il CBD è un ottimo supporto anche per cani e gatti sanissimi, favorendo un corretto metabolismo e migliorando le condizione generali dell'animale. E non dimenticare che a volte i nostri amici a 4 zampe possono soffrire la nostra assenza ed è possibile che insorgano ansia e paura: in questi casi il CBD può far miracoli, rilassando il tuo animale e rendendolo meno inquieto e aggressivo.

 

L'esperienza dei veterinari col CBD per animali

Nonostante l'assenza di ricerche mediche approfondite, sono ormai molte le testimonianze di veterinari che utilizzano da anni, con successo, l'utilizzo di CBD negli animali.

In Italia, dove questo tipo di terapia è sbarcata sono negli ultimi tempi, ha fatto molto scalpore l'esperienza della veterinaria Elena Battaglia che, a partire dal suo Husky, ha cominciato ad usare il CBD su molti degli animali in cura nel suo studio.

Oggi cura molti dei suoi pazienti con il CBD e ha riscontrato risultati eccezionali: il 95% degli animali ha sperimentato sensibili miglioramenti, mentre il 3% è addirittura passato al trattamento con la cannabis terapeutica, quella contenente THC. La sua esperienza, insomma, ci dice che solo un 2% di animali non ha risposto alla terapia.

Dall'altra parte del mondo, ci giunge l'eco dei successi ottenuti dal veterinario australiano Edward Bassingthwaighte, che riporta il caso di un cane malato di tumore, in cui l'uso di CBD ha contribuito in maniera decisiva alla scomparsa di metastasi e l'esperienza di un vecchio Jack Russell che ha visto  il suo soffio al cuore diminuire sensibilmente, con ricadute eccezionali sulla sua qualità di vita.

Risultati eccezionali, che dovrebbero far riflettere quanti ancora nutrono dubbi sull'efficacia del trattamento con CBD sugli animali domestici.

 

Quando somministrare CBD al tuo amico a 4 zampe

Puoi dare il CBD al tuo animale domestico ogni qualvolta vorrai migliorare la sua salute e, specificatamente, per ottenere i seguenti risultati:

  • Favorire la digestione
  • Ridurre i malesseri dovuti all'età
  • Favorire la guarigione di ferite
  • Curare le infezioni
  • Migliorare l'aspetto del pelo
  • Curare l'asma
  • Alleviare i dolori
  • Attenuare sensazioni di ansia o paura
  • Combattere il vomito
  • Contrastare i disturbi mentali
  • Trattare le convulsioni
  • Aiutarlo a combattere il cancro
  • Assicurargli il massimo comfort durante una grave malattia

 

CBD cani e gatti: somministrazione e controindicazioni

Con il CBD puoi aiutare il tuo animale domestico a star meglio, ma prima di somministraglielo consulta sempre il suo veterinario, per scongiurare pericolose interazioni con i farmaci tradizionali.

 A volte, nel caso di patologie più severe, non è il caso di interrompere il trattamento farmacologico, ma non c'è dubbio che il CBD non ha controindicazioni, pertanto la sua somministrazione, come coadiuvante dei farmaci, non potrà far altro che contribuire al benessere del tuo amico a 4 zampe.

In ogni caso, sappi che i benefici del trattamento con CBD non appariranno dall'oggi al domani: normalmente è necessario attendere almeno una settimana per verificarne gli effetti, pertanto è sempre consigliato iniziare con dosaggi molto bassi e aumentarli a poco a poco, monitorando gli effetti del cannabidiolo sul vostro animale.

Cani e gatti sono molto più piccoli di noi umani, quindi il dosaggio dovrà essere adeguato al loro peso e il modo più semplice per tarare la quantità di CBD è utilizzare un olio, che permette una maggior precisione nel somministrare la giusta quantità di prodotto.

Weedzard Lab ha creato per i tuoi animali domestici l'olio CBD più adatto a loro. Aromatizzato <a href="https://www.theweedzard.com/collections/weedzardlab/products/olio-cbd-per-cani-aroma-manzo-30ml ">al manzo per il tuo cane</a> e <a href="https://www.theweedzard.com/collections/weedzardlab/products/olio-cbd-per-gatti-aroma-crostacei-30ml ">ai crostacei per i gatti</a>, il nostro olio CBD per animali ti assicura la massima efficacia e totale sicurezza. Provalo: il tuo amico a 4 zampe ti ringrazierà!


Lascia un commento

I commenti potrebbero essere sottoposti ad approvazione prima di essere pubblicati

Privacy Policy

Weedzard srl - via Alessandria 129, 00198 Roma - P.IVA: 14550211008